La grande mamma di Napoli Est: l'opera de La Fille Bertha al Parco dei Murales

 


Una grande mamma distende il suo coloratissimo mantello ed accoglie due bambine: è proprio il tema della protezione e con esso il valore sociale della maternità ad emergere nell'opera realizzata dalla street artista La Fille Bertha nel Parco dei Murales di Napoli Est.

L'opera, dal titolo "'A mamm' 'e tutt' 'e mamm'", è stata anticipata proprio dalla vivace partecipazione delle mamme che vivono nel complesso residenziale ad una serie di laboratori realizzati nel Parco insieme con bambini ed adolescenti, a guida costante del team di INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana e dei volontari del Servizio Civile Nazionale. Anche l'artista, di origini sarde, ha incontrato i residenti partecipando ad alcuni appuntamenti laboratoriali, e preziosi sono stati i consigli dei piccoli beneficiari che hanno suggerito alcune tonalità cromatiche da impiegare nella realizzazione del disegno.

Il grande mantello azzurro conferisce, sin dal primo sguardo, un senso di protezione molto simile a quello della Madonna, alla quale la maggior parte degli abitanti del Parco e dell'intero quartiere di Ponticelli sembrano essere molto devoti. Ed è proprio la "Madonna della Misericordia" di Piero della Francesca ad aver suggerito a La Fille Bertha la composizione di questa iconografia. Il murale estende così a tutti i residenti, in particolare alle giovani mamme, l'importanza di un messaggio dall'eterno valore.

L’intervento è stato curato da INWARD con il supporto del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.