Primo tour di street art a Napoli Est

 

 

Sabato 16 aprile qualcosa è cambiato a Napoli Est.

 

Per la prima volta un gruppo nutrito di curiosi e appassionati ha utilizzato la Circumvesuviana per spostarsi da Napoli – Piazza Garibaldi a Ponticelli – Argine Palasport con destinazione Parco dei Murales.

 

Grazie al supporto e all'organizzazione dell'associazione culturale Econote abbiamo realizzato il primo tour di street art nel quartiere di Ponticelli, pensato e strutturato per avviare il distretto della creatività urbana di cui, lentamente, sono già state tracciate le prime linee con le opere di Jorit AGOch, Zed1, Rosk&Loste e Mattia Campo Dall'Orto. Mancava però il tassello più importante: portare nuovi visitatori, oltre le numerose e frequenti visite spontanee, all'interno del Parco, creando così condivisione, partecipazione e fruizione delle grandi facciate di street art. Tra i partecipanti al tour anche il Presidente EAV – Ente Autonomo Volturno Umberto De Gregorio e Ciro Borriello, assessore allo Sport, al Decoro urbano e alle Aree degradate del Comune di Napoli.

 

 

La mattinata si è conclusa con un aperitivo con vino Munazei Lacryma Christi del Vesuvio Bianco DOC di Casa Setaro e degustazione di eccellenze agroalimentari vesuviane presso il Centro Territoriale per la Creatività Urbana nella stazione di Argine Palasport. Una sinergia fondamentale quelle creatasi con le aziende private territoriali, perché il tour ha l'importante finalità di avvio della Cooperativa Arginalia, nata per sviluppare nuove opportunità di produzione e lavoro per i giovani locali e creata grazie alla Fondazione Vodafone Italia, già sostenitrice del progetto CUNTO.

 

 

L'iniziativa voluta da Econote ha così incontrato il desiderio di un reale e vivo ''Street Art District'' presentato ufficialmente da INWARD – Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana nei mesi scorsi, ponendosi come primo appuntamento di un interessante e si spera longevo programma di riqualificazione urbana e rigenerazione sociale.