La creatività urbana come Social Empowerment.

 

Si è concluso oggi il progetto di Servizio Volontario Europeo intitolato “Urbanizer. Urban Creativity as Social Empowerment”. Ideato e realizzato da Arteteca ed ospitato presso il Centro Territoriale per la Creatività Urbana, ha visto le due volontarie Vírag Ilona Móricz (Ungheria) e Maria Jose Tristan Moreno (Spagna) impegnate per sei mesi nel supporto e nella realizzazione di attività laboratoriali per gli adolescenti della periferia orientale di Napoli.

Formate all'avvio dalle rispettive Organizzazioni di Invio (Fiatalok a Vidékért Egyesület e Diputación Provincial de Almería), hanno successivamente appreso sul campo, grazie agli operatori di CUNTO, le tecniche e le metodologie per realizzare laboratori di creatività. Impegnate in corsi di disegno e grafica, orticoltura urbana e recupero dei materiali, fotografia e street art, Virag e Maria hanno vissuto per sei mesi la vita di Napoli est, dedicandosi ai ragazzi di CUNTO provenienti dall'ITI Marie Curie, dall'ITG Archimede e dall'associazione ReMida Campania.