UN AMORE DESTINATO (di Lucia Buonfiglio - Arci Movie CATRIN)

 

Rosario non ha tanta voglia di studiare, a 17 è ancora al 2° superiore al Marie Curie.
La nonna  sempre gli dice: “Onora la memoria di tuo padre”.
Il padre lo voleva giudice della Corte Costituzionale.
Come tutti i giorni, Rosario si mette su Facebook e quando Marco e Federico gli scrivono “Scendi!” lui di corsa si veste e scende per le scale per andare sulla villetta per fare Writing, poi vedono dei ragazzi che giocano a pallone e cambiano idea, dopo un po' Rosario si siede sulla panchina e passa una bellissima ragazza di origine Rom, è bella come il sole, scura di pelle, occhi neri, capelli lunghi e luminosi, lui appena la vide, si innamorò ma non sapeva il nome, non sapeva niente di lei. Poi Marco e Federico lo chiamarono ed il tempo di girarsi che Rosario la perse di vista e da quel momento pensa sempre a lei.
Un giorno scese da sola, e la incontrò e da lì presero conoscenza, lei però ha pure origine materna italiana, una “rom napoletana”.

Da quel giorno si videro sempre e nasce qualcosa di profondo e si chiama amore destinato per sempre.